In cosa consiste il metodo LEGO® SERIOUS PLAY®?

Da bambini passiamo le ore a giocare perché il gioco è espressione della nostra necessità fisiologica di esplorazione, movimento e creatività e il tempo trascorso a giocare è parte fondamentale del nostro sviluppo cognitivo, affettivo ed emotivo.
Da grandi smettiamo di giocare, a meno di non imparare giochi nuovi, a meno di non imparare a giocare seriamente.
Come? Con il metodo LEGO® SERIOUS PLAY®.

Continua la lettura di In cosa consiste il metodo LEGO® SERIOUS PLAY®?

Why Lego Matters

Madrid, maggio 2011…

Siamo a XP2011, una delle edizioni più importanti della XP Conference.

Tra le tante attività della conferenza, alcuni dei partecipanti sanno che c’è una saletta dedicata in cui sta per succedere qualcosa di importante. Si parla di fondare quella che poi diventerà ALE (Agile Lean Europe).
Continua la lettura di Why Lego Matters

Metodologie agili ed editoria: come implementare Scrum nel team. Q&A con Sebina Pulvirenti

Ex-redattrice editoriale di Softonic, oggi content strategist e fashion tech blogger: Sebina Pulvirenti l’abbiamo conosciuta a Better Software 2014, dove ha tenuto il suo talk Adapting Scrum to the Editorial world.

Abbiamo fatto due chiacchiere con lei per sapere di più sulla sua esperienza nell’applicazione di metodologie agili nel mondo dell’editoria.

Continua la lettura di Metodologie agili ed editoria: come implementare Scrum nel team. Q&A con Sebina Pulvirenti

Node.js: non solo uno strumento server-side. Q&A con Matteo Collina

“Once upon a time, I learned programming on my father’s lap (yes, I was young). Back then, I didn’t worry too much about architecture. I just wanted to write video games so that I could play them”.

Matteo Collina è un software engineer ed esperto di Internet of Things (IoT), appassionato di codice, architetture distribuite e metodologie agili. Lavora oggi per nearForm.

Qui una breve intervista con Matteo su Node.js. Buona lettura! :-)
Continua la lettura di Node.js: non solo uno strumento server-side. Q&A con Matteo Collina

Continuous Integration: automatizza i processi e riduci i bug. Q&A con Michele Orselli

«One of the interesting things about Continuous Integration is how often people are surprised by the impact that it has!»

Migliorare la qualità del software e ridurre gli errori: è possibile, da dove si comincia?

L’abbiamo chiesto a Michele Orselli: ecco cosa ci ha risposto! :-)

Continua la lettura di Continuous Integration: automatizza i processi e riduci i bug. Q&A con Michele Orselli